BACK

avanti>>>

 
 

Quarti Eugenio: (Villa D’Almè -BG 1867 – Milano 1929).

 Mobiliere originario di un paese del bergamasco, si trasferì a Parigi. Rientrato in Italia, lavorò per Carlo Bugatti per qualche mese, prima di avviare una bottega in proprio,aprendo un laboratorio in Via Donizetti a Milano. Alla sua prima apparizione pubblica, non è un caso che si presentò con arredi di stile moreschi che ricordavano quello bugattiano. Basteranno quattro anni per abbandonare l’esotismo di partenza e presentarsi all’esposizione di Torino del1898 in aggiornate quanto precoci cadenze liberty. Partecipò così anche alla esposizione internazionale di Parigi del1900 ed in seguito a quella di Torino del1902. Si dedicò a progettazioni di interi arredi per grandi ambienti pubblici e privati ( palazzo Castiglioni a Milano, villa Carosio a Baveno, grand hotel e Casinò a San Pellegrino, Hungaria Palace Hotel al Lido di Venezia).